Skip to main content

Idropulitrici ad acqua calda

Scegliere una idropulitrice ad acqua calda vuol dire avere la necessità di pulire dello sporco veramente ostinato. Per un uso hobbistico e privato, consigliamo di valutare le ottime soluzioni che si presentano tra le idropulitrici ad acqua fredda, che sono valide per la pulizia di terrazzi, scale esterne, auto, moto e biciclette, arredamento esterno.

Se invece stiamo parlando di esigenze professionali, possiamo valutare l’utilizzo delle idropulitrici ad acqua calda. Queste infatti sono la scelta migliore per chi deve combattere quotidianamente con sporco da lavorazioni meccaniche, edili e anche agricole. Parliamo di sporco di officine meccaniche, di macchie di olio e di grasso, piuttosto che di pulizia di attrezzi utilizzati in campo edile.

Le idropulitrici ad acqua calda sono ottime per uso frequente e prolungato. Ottime per grandi superfici e per macchinari di grandi dimensioni che devono essere puliti con frequenza. In generale sono molto ingombranti e pesanti, maneggevoli, ma non quanto quelle ad acqua fredda, che sono più piccole ed agili. Ma come detto, sono articoli rivolti a chi ne deve fare un uso professionale.

Possono essere alimentate con energia elettrica ma anche a gasolio, se dotate di motore a scoppio.

Ovviamente, essendo macchinari professionali, hanno anche un costo più elevato rispetto a quelle ad acqua fredda. Per questo, è sempre bene valutare l’utilizzo che se ne deve fare. Se dunque la tua necessità rientra in un utilizzo professionale, per la pulizia di sporco ostinato, come abbiamo descritto qua sopra, certo è che la scelta di una idropulitrice ad acqua calda è sicuramente la soluzione migliore per te.